Italian
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ultratard (insulin human) – Foglio illustrativo - A10AE01

Updated on site: 10-Oct-2017

Nome del farmacoUltratard
Codice ATCA10AE01
Principio Attivoinsulin human
ProduttoreNovo Nordisk A/S

Contenuti degli articoli

Ultratard

Legga attentamente questo foglio prima di iniziare a usare la sua insulina. Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

Se ha dei dubbi si rivolga al suo medico, all’infermiera di diabetologia o al farmacista. Questo medicinale è stato prescritto per lei personalmente. Non lo dia mai ad altri: Infatti per altri individui questo medicinale potrebbe essere pericoloso anche se i loro sintomi sono uguali ai suoi.

Ultratard 40 UI/ml sospensione iniettabile in flaconcino

La sostanza attiva è insulina umana prodotta con biotecnologia ricombinante.

Sospensione iniettabile in flaconcino. Insulina umana, DNAr. autorizzato Ultratard è una sospensione di zinco che consiste in una miscela di particelle cristalline.

1 ml contiene 40 UI di insulina umana, 1 flaconcino contiene 10 ml corrispondenti a 400 UI. Ultratard contiene anche cloruro di zinco, cloruro di sodio, metil para-idrossibenzoato, acetato di sodio, idrossido di sodio, acido cloridrico e acqua per preparazioni iniettabili.

La sospensione iniettabile si presenta come sospensione bianca lattescente in confezioni da 1 o 5 flaconcini da 10 ml (è possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate).

Il titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio ed il produttore è Novo Nordisk A/S, Novo Allé, DK-2880 Bagsværd, Danimarca.

1 Che cosa è Ultratard

Ultratard è insulina umana usata nel trattamento del diabete. Si presenta come flaconcino da 10 ml e va utilizzato con siringa. Ultratard è un’insulina ad azione molto prolungata. Ciò significa che comincerà a ridurre il livello dello zucchero presente nel sangue entro circa 4 ore dalla sua somministrazione ed il suo effetto durerà per circa 28 ore. Ultratard è somministrato spesso in associazione ad insuline ad azione rapida.

2 Prima di usare Ultratard

 

più

 

 

Non usi Ultratard

 

 

Se avverte i sintomi premonitori di una crisi ipoglicemica (la crisi ipoglicemica è un insieme di

 

sintomi che indicano un livello basso di zucchero nel sangue). Vedere Cosa fare in caso di

 

 

non

 

 

emergenza (sezione4) per maggiori informazioni sulle crisi ipoglicemiche

Se in precedenza si sono verificate reazioni allergiche ad un prodotto a base di questo tipo di

 

insulina o ad uno qualsiasi degli eccipienti (vedere il riquadro, in basso a sinistra). Alcuni

Prendere precauzioniMedicinaleparticolari con Ultratard

 

soggetti sono allergici al componente metil-paraidrossibenzoato. Legga attentamente le informazioni relative ai sintomi di una reazione allergica contenute in Possibili effetti indesiderati (sezione 5).

In caso di disturbi renali o epatici, anomalie a carico della ghiandola surrenale, dell’ipofisi o della tiroide

Durante l’assunzione di alcool. attenzione alla comparsa di eventuali segni premonitori di crisi ipoglicemica

Se c’è stato un incremento della attività fisica o un cambiamento nella dieta abituale

In caso di malattia, è necessario continuare la terapia con insulina

Se si intende effettuare viaggi all’estero: viaggiare in paesi con un diverso fuso orario può far variare il fabbisogno insulinico

In gravidanza o nel caso in cui si stia programmando una gravidanza: è necessario controllare la glicemia con particolare attenzione, una glicemia troppo alta o troppo bassa può danneggiare la sua salute e quella del bambino

Durante l’allattamento: la terapia insulinica non costituisce un pericolo per il neonato ma può essere necessario un aggiustamento posologico o una variazione nella dieta abituale

Se si è alla guida di un veicolo o si azionano strumenti o macchinari: è necessario fare

3 Usando Ultratard

attenzione alla comparsa di segni premonitori di crisi ipoglicemica. La capacità di concentrazione e di reazione sarà ridotta durante una crisi ipoglicemica. Evitare tassativamente di mettersi alla guida o di azionare macchinari in presenza di segni premonitori di una crisi ipoglicemica. Se ha frequenti episodi ipoglicemici o se le è difficile riconoscere i segni premonitori di tali eventi, le consigliamo di discutere con il suo medico l’opportunità di guidare o di azionare macchinari in generale.

Altri medicinali e Ultratard

Molti farmaci influenzano il modo in cui il glucosio agisce nel nostro corpo e possono far variare il fabbisogno insulinico. Di seguito sono elencati i più importantiautorizzatofarmaci in grado di influenzare il suo

trattamento insulinico. Informi il medico di eventuali altri farmaci assunti o di modifiche ad essi relative, anche nel caso di farmaci da autoprescrizione.

Il fabbisogno insulinico può cambiare se contemporaneamente si assumono: ipoglicemizzanti orali, inibitori delle monoammino-ossidasi (IMAO), alcuni farmaci beta-bloccanti, ACE inibitori, acido acetilsalicilico, tiazidi, glucocorticoidi, terapia con ormone tiroideo, farmaci beta-simpaticomimetici,

ormone della crescita, danazolo, octreotide e lanreotide.

Consultare il medico curante o l’infermiera di diabetologia per stabilire il corretto fabbisogno insulinico e seguire scrupolosamente i loro consigli. Questo foglio è una guida generale.

Se il suo medico l’ha trasferita da un tipo o da una marca di insulina ad un’altra potrebbe essere necessario un aggiustamento posologico da parte del medico stesso.

Prima di usare Ultratard

Accertarsi che si tratti del tipo giusto di insulina Disinfettare la membrana di gomma con alcool.

Non usare Ultratard

non

più

Se il tappo protettivo è allentato o è mancante. Ogni flaconcino ha un tappo protettivo di

 

plastica a prova di danneggiamento con un codice colore. Qualora il tappo non fosse in perfette

 

condizioni al momento dell’acquisto restituire il flaconcino al fornitore

Se il farmaco non è stato conservato correttamente o è stato congelato (vedere Come conservare

Per iniettareMedicinaleUltratard da solo

 

 

 

Ultratard - sezione 6)

 

 

Se la soluzione non appare uniformemente bianca e lattescente dopo essere stata ruotata.

Come usare questa insulina

Ultratard è indicato per l’iniezione sottocutanea. Non iniettare l’insulina direttamente nella vena o nel muscolo. Variare sempre il sito di iniezione per evitare che si formino noduli (vedere 5 Possibili effetti indesiderati). La migliore zona per praticarsi l’iniezione è la parte anteriore della coscia. Se opportuno, è possibile effettuare l’iniezione nell’addome, nei glutei o nella parte anteriore del braccio.

È sempre necessario controllare la glicemia regolarmente.

Ultratard in flaconcini è stato progettato per essere usato con siringhe da insulina aventi la scala in unità corrispondenti.

Immediatamente prima dell’iniezione, ruotare il flaconcino tra le mani fino a quando il liquido non appare uniformemente bianco e lattescente

Aspirare l’aria nella siringa in quantità pari alla dose di insulina da iniettare

Iniettare l’aria nel flaconcino:spingere l’ago attraverso il tappo di gomma e premere lo stantuffo della siringa

Capovolgere il flaconcino e la siringa

Aspirare la dose corretta di insulina nella siringa

Tirare via l’ago dal flaconcino

4 Cosa fare in caso di emergenza

Accertarsi che nella siringa non ci siano bolle d’aria: rivolgere l’ago verso l’alto ed espellere l’aria

Controllare che la dose di insulina aspirata sia corretta

Iniettare immediatamente.

Per miscelare Ultratard con un’insulina ad azione rapida

Ruotare tra le mani il flaconcino di Ultratard finché il contenuto diventa uniformemente bianco

e lattescente

 

 

Aspirare nella siringa una quantità di aria pari alla dose di Ultratard da iniettare. Iniettare l’aria

nel flaconcino contenente Ultratard ed estrarre l’ago

 

Aspirare nella siringa una quantità di aria pari alla dose di insulina ad azione rapida da iniettare.

 

Iniettare l’aria nel flaconcino contenente l’insulina ad azione rapida. Capovolgere il flaconcino e

la siringa

 

 

Aspirare nella siringa la dose prescritta di insulina ad azione rapida.

 

Tirare via l’ago dal flaconcino. Accertarsi che nella siringa non ci siano bolle d’aria. Se

necessario, rivolgere l’ago verso l’alto ed espellere l’aria. Controllare che la dose sia corretta

Ora inserire l’ago nel flaconcino contenente Ultratard. Capovolgere il flaconcino e la siringa

Aspirare nella siringa la dose prescritta di Ultratard. Tirare via l’ago dal flaconcino. Accertarsi

 

che nella siringa non ci siano bolle d’aria e controllare che la dose sia corretta

Iniettare la miscela immediatamente.

 

autorizzato

 

 

Iniettare l’insulina sotto la cute. Usare la tecnica di iniezione consigliata dal proprio medico o

all’infermiera di diabetologia

 

 

Tenere l’ago sotto la cute per almeno 6 secondi per assicurarsi di aver iniettato tutta la dose.

 

 

più

 

In caso di crisi ipoglicemica non

Una crisi ipoglicemica si verifica quando il livello di zucchero nel sangue è troppo basso.

I segni premonitori di una crisi ipoglicemica possono verificarsi improvvisamente e possono

 

 

Medicinale

sensazione di

 

 

 

 

nervosismo

 

 

 

contenuto in

 

 

 

di

Se l’ipoglicemia grave non viene trattata può causare un danno cerebrale (transitorio o

 

 

permanente) fino al decesso

 

 

Se ha una crisi ipoglicemica che le fa perdere conoscenza o ha ripetuti episodi di ipoglicemia

 

 

consulti il suo medico. Potrebbe essere necessario modificare la quantità di insulina da

 

 

assumere, la dieta o il tipo di esercizio fisico.

 

 

Usando il glucagone

Può riprendere conoscenza più velocemente con un’iniezione dell’ormone glucagone effettuata da qualcuno che sa come usarlo. Se le viene somministrato glucagone avrà bisogno di glucosio o di uno spuntino dolce appena riprende conoscenza. Se non risponde al trattamento con glucagone dovrà essere trasportato in ospedale. Comunque, dopo un’iniezione con glucagone contatti il medico curante

un pronto soccorso: è necessario che lei scopra la causa che ha determinato l’ipoglicemia per evitare che se ne verifichino altre.

Cause di una ipoglicemia:

Può andare incontro ad una crisi ipoglicemica se il livello di zucchero nel suo sangue diventa troppo basso. Questo può succedere:

Se ha assunto troppa insulina

Se ha mangiato troppo poco o ha saltato un pasto

Se ha fatto più attività fisica del solito.

• Aver mangiato più del solito

autorizzato

Se la sua glicemia diventa troppo alta

 

Il livello di zucchero presente nel suo sangue può diventare troppo alto (ciò è definito iperglicemia). I sintomi premonitori compaiono gradualmente ed includono: poliuria; sete; perdita di appetito; sensazione di malessere (nausea o vomito); sensazione di sonnolenza o stanchezza; cute secca ed arrossata, bocca asciutta e alito fruttato.

Se avverte uno di questi sintomi: controlli la glicemia, se può, controlli l’eventuale presenza di chetoni nelle urine, e contatti immediatamente un medico.

Questi possono essere i segni di una patologia molto grave chiamata chetoacidosi diabetica. Se non trattata potrebbe portare al coma diabetico ed al decesso.

Cause di una iperglicemia

• Aver dimenticato di assumere l’insulina

• Aver assunto ripetutamente meno insulina del necessario

Aver contratto un’infezione o uno stato febbrile

Aver fatto meno attività fisica del solito.

più

5 Possibili effetti indesiderati

Come tutti i farmaci, Ultratard può avere effettinonindesiderati.

Effetti indesiderati comuni (fino al 10%)

in caso di emergenza.

Glicemia altaMedicinaleo bassa (iper o ipoglicemia). L’assunzione di una quantità troppo alta o troppo bassa di Ultratard può indurre, rispettivamente, ipo o iperglicemia. Vedere i consigli contenuti in 4, Cosa fare

Effetti indesiderati rari (fino a 0,1%)

Disturbi visivi. All’inizio del trattamento insulinico potrebbero verificarsi disturbi visivi, ma questa reazione normalmente scompare.

Alterazioni in prossimità del sito di iniezione. Intorno al sito di iniezione possono comparire reazioni quali arrossamento, gonfiore o prurito che di solito scompaiono durante l’uso. Se ci si inietta da soli l’insulina troppo spesso nello stesso punto possono svilupparsi dei noduli sottocutanei. Per prevenire questo disturbo ruotare il sito di iniezione all’interno della stessa area.

Segni di allergia. Molto raramente possono comparire arrossamento, gonfiore o prurito intorno al sito di iniezione dell’insulina (reazioni allergiche locali). Questi sintomi di solito scompaiono entro poche settimane di trattamento. Se i sintomi non scompaiono rivolgersi al medico.

Rivolgersi al medico urgentemente:

Se i segni si diffondono ad altre parti dell’organismo, o

Se improvvisamente avverte uno stato di malessere, e: comincia a sudare, comincia a sentirsi

male (vomito), ha difficoltà respiratorie, il battito cardiaco è accelerato, ha le vertigini. Potrebbe avere una allergia molto rara e grave a Ultratard o ad uno dei suoi eccipienti (tale reazione è chiamata reazione allergica sistemica). Vedere anche le avvertenze contenute in 2 Prima di usare

Ultratard .

Articolazioni gonfie. All’inizio del trattamento insulinico la ritenzione idrica può provocare gonfiore intorno alle caviglie e ad altre articolazioni. Si tratta di un fenomeno che presto scompare.

Se nota un qualunque effetto collaterale, anche non menzionato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.

6 Come conservare Ultratard

autorizzato

 

Conservare lontano dalla portata e dalla vista dei bambini.

Ultratard in flaconcini non in uso deve essere conservato in frigorifero ad una temperatura compresa tra 2°C - 8°C, lontano dal congelatore. Non congelare.

Ultratard in flaconcini in uso o che sta per essere usato non deve essere conservato in frigorifero. È possibile portarlo con sé conservandolo a temperatura ambiente (inferiore a 25°C) fino a sei settimane. Conservare sempre il flaconcino nella confezione esterna quando non è in uso per proteggerlo dalla luce.

Proteggere Ultratard da un eccessivo calore e dalla luce diretta dei raggi solari.

Non usare Ultratard dopo la data di scadenza indicata sull’etichetta e sulla confezione. Data dell’ultima approvazione del foglietto

 

non

più

Medicinale

 

 

 

Ultratard

Legga attentamente questo foglio prima di iniziare a usare la sua insulina. Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

Se ha dei dubbi si rivolga al suo medico, all’infermiera di diabetologia o al farmacista. Questo medicinale è stato prescritto per lei personalmente. Non lo dia mai ad altri: Infatti per altri individui questo medicinale potrebbe essere pericoloso anche se i loro sintomi sono uguali ai suoi.

Ultratard 100 UI/ml sospensione iniettabile in flaconcino

La sostanza attiva è insulina umana prodotta con biotecnologia ricombinante.

Sospensione iniettabile in flaconcino. Insulina umana, DNAr. autorizzato Ultratard è una sospensione di zinco che consiste in una miscela di particelle cristalline.

1 ml contiene 100 UI di insulina umana. 1 flaconcino contiene 10 ml corrispondenti a 1000 UI. Ultratard contiene anche cloruro di zinco, cloruro di sodio, metil para-idrossibenzoato, acetato di sodio, idrossido di sodio, acido cloridrico e acqua per preparazioni iniettabili.

La sospensione iniettabile si presenta come sospensione bianca lattescente in confezioni da 1 o 5 flaconcini da 10 ml (è possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate).

Il titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio ed il produttore è Novo Nordisk A/S, Novo Allé, DK-2880 Bagsværd, Danimarca.

1 Che cosa è Ultratard

Ultratard è insulina umana usata nel trattamento del diabete. Si presenta come flaconcino da 10 ml e va utilizzato con siringa. Ultratard è un’insulina ad azione molto prolungata. Ciò significa che comincerà a ridurre il livello dello zucchero presente nel sangue entro circa 4 ore dalla sua somministrazione ed il suo effetto durerà per circa 28 ore. Ultratard è somministrato spesso in associazione ad insuline ad azione rapida.

2 Prima di usare Ultratard

 

più

 

 

Non usi Ultratard

 

 

Se avverte i sintomi premonitori di una crisi ipoglicemica (la crisi ipoglicemica è un insieme di

 

sintomi che indicano un livello basso di zucchero nel sangue). Vedere Cosa fare in caso di

 

 

non

 

 

emergenza (sezione4) per maggiori informazioni sulle crisi ipoglicemiche

Se in precedenza si sono verificate reazioni allergiche ad un prodotto a base di questo tipo di

 

insulina o ad uno qualsiasi degli eccipienti (vedere il riquadro, in basso a sinistra). Alcuni

Prendere precauzioniMedicinaleparticolari con Ultratard

 

soggetti sono allergici al componente metil-paraidrossibenzoato. Legga attentamente le informazioni relative ai sintomi di una reazione allergica contenute in Possibili effetti indesiderati (sezione 5).

In caso di disturbi renali o epatici, anomalie a carico della ghiandola surrenale, dell’ipofisi o della tiroide

Durante l’assunzione di alcool. attenzione alla comparsa di eventuali segni premonitori di crisi ipoglicemica

Se c’è stato un incremento della attività fisica o un cambiamento nella dieta abituale

In caso di malattia, è necessario continuare la terapia con insulina

Se si intende effettuare viaggi all’estero: viaggiare in paesi con un diverso fuso orario può far variare il fabbisogno insulinico

In gravidanza o nel caso in cui si stia programmando una gravidanza: è necessario controllare la glicemia con particolare attenzione, una glicemia troppo alta o troppo bassa può danneggiare la sua salute e quella del bambino

Durante l’allattamento: la terapia insulinica non costituisce un pericolo per il neonato ma può essere necessario un aggiustamento posologico o una variazione nella dieta abituale

Se si è alla guida di un veicolo o si azionano strumenti o macchinari: è necessario fare

3 Usando Ultratard

attenzione alla comparsa di segni premonitori di crisi ipoglicemica. La capacità di concentrazione e di reazione sarà ridotta durante una crisi ipoglicemica. Evitare tassativamente di mettersi alla guida o di azionare macchinari in presenza di segni premonitori di una crisi ipoglicemica. Se ha frequenti episodi ipoglicemici o se le è difficile riconoscere i segni premonitori di tali eventi, le consigliamo di discutere con il suo medico l’opportunità di guidare o di azionare macchinari in generale.

Altri medicinali e Ultratard

Molti farmaci influenzano il modo in cui il glucosio agisce nel nostro corpo e possono far variare il fabbisogno insulinico. Di seguito sono elencati i più importantiautorizzatofarmaci in grado di influenzare il suo

trattamento insulinico. Informi il medico di eventuali altri farmaci assunti o di modifiche ad essi relative, anche nel caso di farmaci da autoprescrizione.

Il fabbisogno insulinico può cambiare se contemporaneamente si assumono: ipoglicemizzanti orali, inibitori delle monoammino-ossidasi (IMAO), alcuni farmaci beta-bloccanti, ACE inibitori, acido acetilsalicilico, tiazidi, glucocorticoidi, terapia con ormone tiroideo, farmaci beta-simpaticomimetici,

ormone della crescita, danazolo, octreotide e lanreotide.

Consultare il medico curante o l’infermiera di diabetologia per stabilire il corretto fabbisogno insulinico e seguire scrupolosamente i loro consigli. Questo foglio è una guida generale.

Se il suo medico l’ha trasferita da un tipo o da una marca di insulina ad un’altra potrebbe essere necessario un aggiustamento posologico da parte del medico stesso.

Prima di usare Ultratard

Accertarsi che si tratti del tipo giusto di insulina Disinfettare la membrana di gomma con alcool.

Non usare Ultratard

non

più

Se il tappo protettivo è allentato o è mancante. Ogni flaconcino ha un tappo protettivo di

 

plastica a prova di danneggiamento con un codice colore. Qualora il tappo non fosse in perfette

 

condizioni al momento dell’acquisto restituire il flaconcino al fornitore

Se il farmaco non è stato conservato correttamente o è stato congelato (vedere Come conservare

Per iniettareMedicinaleUltratard da solo

 

 

 

Ultratard - sezione 6)

 

 

Se la sospensione non appare uniformemente bianca e lattescente dopo essere stata ruotata.

Come usare questa insulina

Ultratard è indicato per l’iniezione sottocutanea. Non iniettare l’insulina direttamente nella vena o nel muscolo. Variare sempre il sito di iniezione per evitare che si formino noduli (vedere 5 Possibili effetti indesiderati). La migliore zona per praticarsi l’iniezione è la parte anteriore della coscia. Se opportuno, è possibile effettuare l’iniezione nell’addome, nei glutei o nella parte anteriore del braccio.

È sempre necessario controllare la glicemia regolarmente.

Ultratard in flaconcini è stato progettato per essere usato con siringhe da insulina aventi la scala in unità corrispondenti.

Immediatamente prima dell’iniezione, ruotare il flaconcino tra le mani fino a quando il liquido non appare uniformemente bianco e lattescente

Aspirare l’aria nella siringa in quantità pari alla dose di insulina da iniettare

Iniettare l’aria nel flaconcino:spingere l’ago attraverso il tappo di gomma e premere lo stantuffo della siringa

Capovolgere il flaconcino e la siringa

Aspirare la dose corretta di insulina nella siringa

Tirare via l’ago dal flaconcino

4 Cosa fare in caso di emergenza

Accertarsi che nella siringa non ci siano bolle d’aria: rivolgere l’ago verso l’alto ed espellere l’aria

Controllare che la dose di insulina aspirata sia corretta

Iniettare immediatamente.

Per miscelare Ultratard con un’insulina ad azione rapida

Ruotare tra le mani il flaconcino di Ultratard finché il contenuto diventa uniformemente bianco

e lattescente

 

 

Aspirare nella siringa una quantità di aria pari alla dose di Ultratard da iniettare. Iniettare l’aria

nel flaconcino contenente Ultratard ed estrarre l’ago

 

Aspirare nella siringa una quantità di aria pari alla dose di insulina ad azione rapida da iniettare.

 

Iniettare l’aria nel flaconcino contenente l’insulina ad azione rapida. Capovolgere il flaconcino e

la siringa

 

 

Aspirare nella siringa la dose prescritta di insulina ad azione rapida.

 

Tirare via l’ago dal flaconcino. Accertarsi che nella siringa non ci siano bolle d’aria. Se

necessario, rivolgere l’ago verso l’alto ed espellere l’aria. Controllare che la dose sia corretta

Ora inserire l’ago nel flaconcino contenente Ultratard. Capovolgere il flaconcino e la siringa

Aspirare nella siringa la dose prescritta di Ultratard. Tirare via l’ago dal flaconcino. Accertarsi

 

che nella siringa non ci siano bolle d’aria e controllare che la dose sia corretta

Iniettare la miscela immediatamente.

 

autorizzato

 

 

Iniettare l’insulina sotto la cute. Usare la tecnica di iniezione consigliata dal proprio medico o

all’infermiera di diabetologia

 

 

Tenere l’ago sotto la cute per almeno 6 secondi per assicurarsi di aver iniettato tutta la dose.

 

 

più

 

In caso di crisi ipoglicemica non

Una crisi ipoglicemica si verifica quando il livello di zucchero nel sangue è troppo basso.

I segni premonitori di una crisi ipoglicemica possono verificarsi improvvisamente e possono

 

 

Medicinale

sensazione di

 

 

 

 

nervosismo

 

 

 

contenuto in

 

 

 

di

Se l’ipoglicemia grave non viene trattata può causare un danno cerebrale (transitorio o

 

 

permanente) fino al decesso

 

 

Se ha una crisi ipoglicemica che le fa perdere conoscenza o ha ripetuti episodi di ipoglicemia

 

 

consulti il suo medico. Potrebbe essere necessario modificare la quantità di insulina da

 

 

assumere, la dieta o il tipo di esercizio fisico.

 

 

Usando il glucagone

Può riprendere conoscenza più velocemente con un’iniezione dell’ormone glucagone effettuata da qualcuno che sa come usarlo. Se le viene somministrato glucagone avrà bisogno di glucosio o di uno spuntino dolce appena riprende conoscenza. Se non risponde al trattamento con glucagone dovrà essere trasportato in ospedale. Comunque, dopo un’iniezione con glucagone contatti il medico curante

un pronto soccorso: è necessario che lei scopra la causa che ha determinato l’ipoglicemia per evitare che se ne verifichino altre.

Cause di una ipoglicemia:

Può andare incontro ad una crisi ipoglicemica se il livello di zucchero nel suo sangue diventa troppo basso. Questo può succedere:

Se ha assunto troppa insulina

Se ha mangiato troppo poco o ha saltato un pasto

Se ha fatto più attività fisica del solito.

• Aver mangiato più del solito

autorizzato

Se la sua glicemia diventa troppo alta

 

Il livello di zucchero presente nel suo sangue può diventare troppo alto (ciò è definito iperglicemia). I sintomi premonitori compaiono gradualmente ed includono: poliuria; sete; perdita di appetito; sensazione di malessere (nausea o vomito); sensazione di sonnolenza o stanchezza; cute secca ed arrossata, bocca asciutta e alito fruttato.

Se avverte uno di questi sintomi: controlli la glicemia, se può, controlli l’eventuale presenza di chetoni nelle urine, e contatti immediatamente un medico.

Questi possono essere i segni di una patologia molto grave chiamata chetoacidosi diabetica. Se non trattata potrebbe portare al coma diabetico ed al decesso.

Cause di una iperglicemia

• Aver dimenticato di assumere l’insulina

• Aver assunto ripetutamente meno insulina del necessario

Aver contratto un’infezione o uno stato febbrile

Aver fatto meno attività fisica del solito.

più

5 Possibili effetti indesiderati

Come tutti i farmaci, Ultratard può avere effettinonindesiderati.

Effetti indesiderati comuni (fino al 10%)

in caso di emergenza.

Glicemia altaMedicinaleo bassa (iper o ipoglicemia). L’assunzione di una quantità troppo alta o troppo bassa di Ultratard può indurre, rispettivamente, ipo o iperglicemia. Vedere i consigli contenuti in 4, Cosa fare

Effetti indesiderati rari (fino a 0,1%)

Disturbi visivi. All’inizio del trattamento insulinico potrebbero verificarsi disturbi visivi, ma questa reazione normalmente scompare.

Alterazioni in prossimità del sito di iniezione. Intorno al sito di iniezione possono comparire reazioni quali arrossamento, gonfiore o prurito che di solito scompaiono durante l’uso. Se ci si inietta da soli l’insulina troppo spesso nello stesso punto possono svilupparsi dei noduli sottocutanei. Per prevenire questo disturbo ruotare il sito di iniezione all’interno della stessa area.

Segni di allergia. Molto raramente possono comparire arrossamento, gonfiore o prurito intorno al sito di iniezione dell’insulina (reazioni allergiche locali). Questi sintomi di solito scompaiono entro poche settimane di trattamento. Se i sintomi non scompaiono rivolgersi al medico.

Rivolgersi al medico urgentemente:

Se i segni si diffondono ad altre parti dell’organismo, o

Se improvvisamente avverte uno stato di malessere, e: comincia a sudare, comincia a sentirsi

male (vomito), ha difficoltà respiratorie, il battito cardiaco è accelerato, ha le vertigini. Potrebbe avere una allergia molto rara e grave a Ultratard o ad uno dei suoi eccipienti (tale reazione è chiamata reazione allergica sistemica). Vedere anche le avvertenze contenute in 2 Prima di usare

Ultratard .

Articolazioni gonfie. All’inizio del trattamento insulinico la ritenzione idrica può provocare gonfiore intorno alle caviglie e ad altre articolazioni. Si tratta di un fenomeno che presto scompare.

Se nota un qualunque effetto collaterale, anche non menzionato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.

6 Come conservare Ultratard

autorizzato

 

Conservare lontano dalla portata e dalla vista dei bambini.

Ultratard in flaconcini non in uso deve essere conservato in frigorifero ad una temperatura compresa tra 2°C - 8°C, lontano dal congelatore. Non congelare.

Ultratard in flaconcini in uso o che sta per essere usato non deve essere conservato in frigorifero. È possibile portarlo con sé conservandolo a temperatura ambiente (inferiore a 25°C) fino a sei settimane. Conservare sempre il flaconcino nella confezione esterna quando non è in uso per proteggerlo dalla luce.

Proteggere Ultratard da un eccessivo calore e dalla luce diretta dei raggi solari.

Non usare Ultratard dopo la data di scadenza indicata sull’etichetta e sulla confezione. Data dell’ultima approvazione del foglietto

 

non

più

Medicinale

 

 

 

Commenti

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
  • Aiuto
  • Get it on Google Play
  • Chi siamo
  • Info on site by:

  • Presented by RXed.eu

  • 27558

    Prescrizione farmaci elencati